AIPAMM AND FRIENDS 2017

AIPAMM AND FRIENDS - A ROMA 18 OTTOBRE ORE 14:30 INCONTRI SULLE MIELOPROLIFERATIVE CRONICHE
A ROMA 17 OTTOBRE ORE 20:30 RAPPRESENTAZIONE TEATRALE "NON TE LI PUOI PORTARE APPRESSO" CON LA COMPAGNIA IL GRILLO PENSANTE
DAVIDE SIMEONE RACCONTA IL SUO LIBRO "QUELLA VOLTA CHE HO IMPARATO A NUOTARE" - PERSONAGGI E STORIE CHE ATTINGONO AIPAMM AND FRIENDS  2017DALL'ESPERIENZA DELLA MALATTIA
E’ all’insegna di collaborazioni con realtà dell’associazionismo, non solo sanitario ma anche culturale, l’iniziativa “... AIPAMM and Friends – Incontri sulle malattie mieloproliferative croniche” organizzata per il 17 e 18 ottobre 2017 dalla sezione territoriale Ares di Roma dell’Associazione italiana pazienti con malattie mieloproliferative croniche Ph-.
.
Primo incontro con un’associazione amica, Il Grillo Pensante, martedì 17 ottobre, ORE 20:30, al teatro L’Aura di Roma dove l’omonima compagnia teatrale dedica una serata ad AIPAMM con lo spettacolo "Non te li puoi portare appresso”, commedia brillante di Kaufman e Hart per la regia di Maurizio Spoliti, scrittore, autore teatrale e primo coordinatore della sezione romana dell’AIPAMM.
Ingresso 10 euro, fino ad esaurimento posti.
Mercoledì 18 ottobre al Rome Marriott Hotel dalle 14,30, al termine del 46° congresso SIE (Società italiana di ematologia) alcuni tra i maggiori esperti di malattie mieloproliferative Ph - definiscono con i pazienti alcune "parole della cura", quelle più ricorrenti e sempre in cerca di una risposta, come “ trapianto”, “trials” “nuovi farmaci”.
Tra le parole della cura non ci sono però soltanto quelle che riguardano i farmaci, ma anche il percorso di cura nel suo complesso, come"informazione" e "assistenza". Di significato e importanza dell'una e dell'altra parlano Giovanni Barosi, uno dei maggiori esperti a livello internazionale in materia di mieloproliferative croniche nonché presidente Aipamm, e Romeo Guardani, presidente dell'associazione Sanem dell' ospedale San Camillo di Roma.
"Raccontare" la propria esperienza di ammalato o da essa prendere spunto per dare vita a personaggi e storie che attingono dall’ esperienza della malattia, sono l’ultima “parola della cura”, affidata a Davide Simeone, classe 1984, avvocato e scrittore, autore di "Quella vola che ho imparato a nuotare" (Manni Editore).
Simeone dà una definizione fulminante di queste malattie rare ancora piene di troppe incognite “Non una condanna a morte, ma un promemoria", come possono esserlo molte esperienze della vita che ci mettono in contatto improvviso con la sua incertezza. Come quelle che vive il protagonista del suo romanzo e che lo portano, inaspettatamente, a scoprire una nuova, sorprendente realtà.
Info 3392634087
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AIPAMM - Viale Golgi, 19 - 27100 Pavia - Tel. +39 0382503637 - info@aipamm.it - C.F. 96062180185 - P.IVA 02374620181
Powered By: AIPAMM & D.Red