Cari tutti, pazienti, familiari, medici uniti nella lotta alle Malattie Mieloproliferative croniche, tra gli scopi di Aipamm Odv c’è quello di far sentire meno soli pazienti che hanno delle malattie ematologiche “rare”e che a lungo sono stati dimenticati o trascurati dalla ricerca.

In questi giorni sta accadendo qualcosa senza precedenti: è il mondo che si sta ammalando. Non esistono più confini, distinzioni di nazionalità, sesso, razza, religione, età, convinzioni politiche.

Per un crudele paradosso un numero immenso di persone con la stessa malattia rischiano l’isolamento, in casa o, peggio, nelle terapie intensive dove in solitudine obbligata muoiono migliaia di persone.

Come AIPAMM OdV abbiamo deciso di andare oltre il nostro ruolo, di superare anche le barriere delle nostre malattie rare e di dare il nostro, sia pur modesto contributo, alla guerra che si sta combattendo contro il Coronavirus.

Abbiamo perciò deciso di donare un Respironics V60, per la ventilazione non invasiva dei pazienti al reparto di pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Crema, uno dei presidi in prima linea nella lotta al virus che ha flagellato soprattutto la Lombardia.

Mi piacerebbe essere presente alla consegna, ma sono obbligata, come tutti a mantenere le distanze. Ci penseranno Gianmario Mazzini e il vicepresidente dott. Alessandro Inzoli a farlo, non appena il ventilatore sarà recapitato.

Abbiamo scelto l’Ospedale di Crema anche per inviare un simbolico segno di riconoscenza al territorio dove è nata l’Associazione che ha sempre risposto con entusiasmo e generosità alle nostre iniziative, certi che Gianbattista Mazzini, a cui è stata dedicata la nostra prima e “storica”sezione, avrebbe approvato la scelta.

La Presidente AIPAMM OdV

Antonella Barone